Salone del mobile 2018 & Food

0
138

E’ partito il conto alla rovescia per il Salone del Mobile 2018. Dal 17 al 22 aprile, Milano torna a essere la capitale del design, oltre la fiera sono interessanti le attività collaterali legate al fuorisalone. Vi segnaliamo quelle legate al food.

Tognana a CityLife Shopping District
Styling e mise-en-place sono gli attori dei tutorial organizzati da Tognana nel flagship store al CityLife Shopping District di Milano: nel corso degli incontri in programma dal 19 al 21 aprile, esperti del settore guidano i partecipanti (tutti gli incontri sono aperti al pubblico) alla scoperta dell’arte della tavola, con consigli e piccoli trucchi per trasformare la propria tavola e renderla impeccabile con un sapiente uso di stoviglie e tessuti e gli accostamenti cromatici e materici più giusti per esaltare i piatti portati in tavola.

Food Court
Aprire una corte all’interno di uno storico liceo cittadino per parlare di cibo, street food, design e tecnologie sostenibili: è questa l’idea alla base dell’iniziativa Food Court che Streeeat con il Patrocinio del Comune di Milano porta nel Liceo Parini (via San Marco 2/3), nel cuore del Brera Design District. Qui gli studenti, per l’occasione “Streeteat Ambassadors”, sono le guide dei visitatori nello spazio dove, oltre alla proposta gastronomica, è possibile approfondire temi come la gestione e la condivisione degli spazi, l’eco-sostenibilità e la sharing economy. Ad animare le giornate della corte, inoltre, un gruppo di attori professionisti che offre ai commensali un vero e proprio “menù di poesie” tra cui scegliere spaziando da Dante a Shakespeare, da Sanguineti e Fosco Maraini a Brecht e Bukowsky, fino alla poesia dialettale di Totò, De Filippo e Trilussa. Per promuovere la conoscenza di culture e trazioni alimentari lontane da quella italiana, l’iniziativa Cucù truck grazie alla quale cuoche italiane e straniere si incontrano in cucina per proporre assaggi di diverse culture, condite da storie di vita e di vissuti, da esperienze di luoghi vicini e lontani.

Favole al telefono
In Bovisa (in Via Cosenz 44/4), nel nuovo Bovisa Design District dedicato a innovazione, tecnologia e creatività per la mostra interattiva Favole al telefono ospitata all’interno della seconda edizione di A LETTO CON IL DESIGN – Design Hostel. Un viaggio nella storia gastronomica italiana guidati da una voce che, attraverso un telefono vintage, conduce i visitatori in un percorso di sapore e di design tutto made in Italy. Appuntamento mercoledì 18 dalle 23 per la spaghettata di mezzanotte con dj set durante la quale alcuni dei prodotti esposti diventano ingredienti del piatto di pasta offerto a tutti i visitatori.

Bites of design
Sei locali Panini Durini trasformati in una galleria d’arte contemporanea diffusa: è così che Bites of design porta a Milano le opere di alcuni artisti contemporanei italiani, firme affermate e talenti emergenti, rendendo l’arte accessibile e fruibile in un contesto giocoso e goloso. Tra le altre, vi segnaliamo Crumbs la collezione di Tanio Luotta esposta nel locale di via Orefici; le opere esposte, infatti, sono state pensate per celebrare l’arte del pane, elemento primario del cibo e della storia stessa dell’alimentazione umana, e l’artista è partito proprio dalle briciole, utilizzando il pane come fosse una texture, per ottenere risultati inaspettati.

Coffee Drawings
È la Triennale di Milano la cornice della live performance dinamica dello street artist Max Petrone, famoso per le sue illustrazioni realizzate usando il caffè espresso come un acquerello, che nei giorni del Fuorisalone diviene il narratore di storie che prendono vita da una macchia di caffè. Un processo creativo non predeterminato che si affianca alla presentazione di Coffee Drawings, la nuova illy Art Collection firmata da Max Petrone e presentata in anteprima in occasione della Milano Design Week, che allo stesso modo racconta sulla tazzina illy sei storie attraverso le sfumature brunite tipiche del caffè.

Dgusto
Quando designer e pasticceri si incontrano nascono creazioni uniche che coniugano la creatività allo stato puro con la tecnica e l’arte della pasticceria. Dgusto è tutto questo: un’iniziativa della coppia di progettisti Francesco Buzzo e Serena Lambertoni che con la Pasticceria Martesana vuole avvicinare il mondo della pasticceria e del design. Dal 17 al 22 Aprile 2018 presso le tre sedi della Pasticceria Martesana di Milano è possibile ammirare (e degustare) dolci e pasticcini nati dalla collaborazione tra i designer, che hanno progettato un dolce senza alcuna limitazione alla loro creatività, e i pasticceri che hanno sviluppato le idee creative e realizzato le ricette finali con risultati davvero sorprendenti.

MILANO TIPS
Il disegnatore e illustratore Mario Camerini rende omaggio alla zona Savona/Tortona/Porta Genova, da sempre cuore pulsante del Fuorisalone, con Milano Tips una mappa dettagliata dei luoghi che animano il quartiere nei giorni del Salone. Ristoranti, pizzerie, gelaterie, bar, pub, birrerie: sono 42 i luoghi inseriti in questa particolare “food directory” che è un piccolo gioiellino, da conservare anche dopo la settimana degli eventi. La mappa è realizzata a mano a china e acquerello con la tecnica del “bird’s eye view”, ed è distribuita gratuitamente nei luoghi promossi.

Dim Sum Night
Sempre in zona Savona, al ristorante Blue Ginger, il 18 aprile è in programma una serata tutta dedicata alla creatività in tavola declinata nelle tante interpretazioni del Dim Sum, il tipico raviolo cinese.
Per celebrare la settimana del design, infatti, il classico Dim Sum assume forme e colori mai visti e viene interpretato dallo chef Cheng Kang in 12 diverse varianti, con accostamenti inediti tra gli ingredienti di sfoglia e ripieno.

DAF – Design Art Food
La Biblioteca Umanistica dell’Incoronata, “Libraria agostiniana” della Milano quattrocentesca, è l’inusuale cornice di DAF, una mostra d’arte contemporanea che attraverso show-experience, installazioni, performance e percorsi immersivi entra nel mondo del design e del cibo per esplorarne i percorsi creativi.
Particolarmente interessante la performane live di “edutainment” proposta dagli studenti di IED (Istituto Europeo di Design) che guidati dalla Società americana Mental Training Inc. esplorano il rapporto tra pensiero, coaching, arte design e food.

Ink Eat
Per chi è in visita al Milan Design Market nell’Isola Design District è d’obbligo una tappa al Design Bar per una degustazione davvero inedita! È qui, infatti, che viene presentato Ink Eat, il nuovo progetto per personalizzare prodotti alimentari in modo immediato, creativo ed esclusivo. Ai visitatori basta decidere cosa gustare tra i tanti prodotti in menù (macarons, marshmallow, brownies, carrot cake, red velvet ma anche milkshakes e un tortino vegan mele e cannella) e divertirsi a scegliere tra le illustrazioni proposte che si ispirano al mondo del design e della moda; in pochi attimi, grazie all’uso di inchiostro alimentare, un’illustrazione rende la pausa golosa un momento artistico unico.

MI-ORTO
I giorni del Fuorisalone vedono sbocciare Piazza XXV Aprile a Milano grazie al progetto di agricoltura urbana fuori-suolo Mi-Orto, promosso e ideato da Eataly Milano Smeraldo con il patrocino del Comune di Milano Municipio 1 e reso possibile grazie alla collaborazione tra Liveinslums Onlus e una serie di associazioni/gruppi attive a Milano nel campo della pratica dell’agricoltura urbana e del design ecologico e sociale. La piazza si trasforma in un’installazione di orti-mobili e di sedute incorporate e si anima con laboratori, conferenze, letture dedicate all’orticoltura che vogliono promuovere presso i cittadini il valore della bio-diversità, far conoscere i semi antichi e insegnare come realizzare un orto in città, valorizzando così le iniziative di orticoltura cittadina.

28 Posti
6 piatti, 6 ricette per celebrare l’amicizia e l’incontro creativo tra lo chef Marco Ambrosino e il designer Odo Fioravanti. È così che nasce la capsule collection 28 Posti, 6 piatti-ricette che suggellano il binomio cucina e design, perché pensati in modo che la ricetta prenda forma dal piatto e il piatto prenda forma dalla ricetta in un indissolubile processo creativo. Il risultato è un percorso degustativo che va dall’antipasto al dolce e che è possibile vivere a pranzo o cena al ristorante 28 Posti dal 17 al 22 aprile.

Just StrEat Week
Lo spazio Ventura Garden di Lambrate (Via Ventura 12) è crocevia delle cucine di tutto il mondo con Just StrEat Week, una settimana dedicata al cibo di strada realizzata in collaborazione da Just Eat, l’app per ordinare online pranzo e cena a domicilio in Italia e nel mondo, e Street Food Experience. Durante il Fuorisalone, 10 food truck portano a Milano il meglio dello street food internazionale (hamburger, poke, arepas ma anche polpette e pane cunzato!) che è possibile ordinare via app senza fare code. Spazio alla sperimentazione dalle 19 nel programma serale con Dj-Set quotidiani ad accompagnare le proposte creative dei mixologist che spaziano tra cocktail, long drink e birra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here